DxO One finalmente anche per Android

DXO One è un modulo fotocamera connettibile allo smartphone che ha riscontrato molto successo tra gli acquirenti. Finora era disponibile solamente per dispositivi Apple ma DXO ha annunciato la versione Android con miglioramenti e accessori dedicati.

La DXO One ha dimensioni pari a 67,5 mm per 48,85 per 26,25, è dotata di Wifi, porta USB standard e schermo touch per controlli veloci, inoltre è protetta da un involucro impermeabile che permette scatti anche sott’acqua.

DxO ha aggiunto anche un meccanismo di rotazione di 60° per consentire scatti anche tenendo fermo lo smartphone o per selfie a 20,2 MP.

Caratteristiche tecniche DxO One

Veniamo alle caratteristiche tecniche del modulo IOS che sicuramente rivedremo anche sulla versione Android:

  • Sensore CMOS BSI da 1 pollice
  • 20,2 Megapixels
  • Apertura massimo f/1.8, minima f/11.
  • ISO da 100 a 51.200
  • Otturatore da 15s a 1/8000s
  • Video Full HD a 30fps e HD a 120fps.
  • Lunghezza focale dell’obiettivo fotografico fissa a 11.9mm, equivalenti a 32mm su full frame.
  • Salvataggio in RAW e JPEG

Il software della fotocamera è molto versatile: permette di girare Timelapse, dirette Facebook, modificare l’apertura del diaframma per scatti creativi e ha una buona resa in condizioni di bassa luminosità. Attraverso il software potremo accedere alle impostazioni del modulo e condividere le foto sui social una volta scattate.

Il modulo si connetterà allo smartphone tramite USB Type-C, quindi solo gli utenti con dispositivi più recenti potranno utilizzare la fotocamera, la batteria esterna sarà compatibile sia con Android che con Iphone e permetterà di raddoppiare il tempo di utilizzo della DXO One (da 2 ore a 4 ore o da 200 a 400 scatti).

Road Map per il modulo Android

DxO ha attivato un Early Access Programme per la versione Android e l’App collegata sarà disponibile nelle prossime settimane sul Play Store, contestualmente l’App IOS ha ricevuto un nuovo aggiornamento che aggiunge: una feature chiamata “Multi-cam facebook Live” che utilizza anche le fotocamere dello smartphone per la diretta con la possibilità di gestire le immagini delle 3 fotocamere per angoli di ripresa creativi, la possibilità di girare TimeLapse in 4K e salvare direttamente in video o come singolo file raw.

Perplessità sull’utilizzo

Le uniche perplessità collegate all’utilizzo della DXO One sono: la scarsa praticità del modulo collegato allo smartphone solamente grazie al pin di collegamento, la mancanza di una lente con zoom ottico, caratteristica molto comoda per gli utenti di smartphone e l’assenza di stabilizzazione che costringe all’uso con entrambe le mani a causa del peso del dispositivo. Il prezzo, in relazione alle caratteristiche e alle possibilità, è forse un po’ troppo alto.

Non è stato ancora ufficializzato un prezzo versione Android ma molto probabilmente sarà in linea con il prezzo della versione Apple al lancio:  469$.