TV Box Android: la guida all’acquisto definitiva

Guardando gli Android TV Box presenti nelle varie classifiche presenti online (un esempio è questa di migliortvboxandroid.com), potrebbe essere difficile determinare quali di essi sia effettivamente i migliori, a meno che non sappiano quello che stai cercando.

Se conosci quello che stai guardando lì, comincerai a vedere alcune delle differenze più importanti tra questi box, come i processori in uso o la versione di Android in una data casella in grado di supportare. La chiave qui è raccogliere il miglior sistema per il futuro, soprattutto perché la compatibilità con il 4K diventerà sempre più importante.

Molte scatole Android utilizzano le capacità di elaborazione di ieri per mantenere bassi i loro prezzi, specialmente perché sono principalmente task-task, solo per eseguire un’operazione alla volta. Ancora, 4K richiede molta potenza di elaborazione e una scatola dotata di flusso uniforme fino a 1080 diventerà obsoleta molto più velocemente rispetto a quella attrezzata per gestire la rivoluzione di 4K.

Oltre alla capacità di gestire i media 4K, esistono altre specifiche o funzionalità che bisogna cercare in un box Android TV. Se si prevede di utilizzarlo con un sistema surround, è necessario acquistare un modello che offre un passthrough audio 5.1. Ciò consente al dispositivo di passare direttamente dal segnale audio dalla sorgente multimediale al televisore o al sistema surround, senza alterarne in alcun modo, con conseguente migliore qualità del suono.

La decodifica hardware H.265, a volte scritta come HEVC, verrà utile negli anni in quanto la dimensione media dei file video diventerà sempre più grande. Il codec H.265 è un termine estremamente tecnico, ma in poche parole rende il dispositivo più efficiente durante la decodifica di file video di grandi dimensioni in modo da ottenere un’elevata qualità dell’immagine con poco o nessun tempo di ritardo e senza sforzare l’hardware del dispositivo. Aiuterà anche il tuo dispositivo a supportare i video 8k (è si… stanno arrivando), che sicuramente in futuro diventeranno un nuovo standard molto diffuso.

L’aggiornamento over-the-air, o OTA, è anche una caratteristica conveniente da avere. Questa è un’applicazione che fa in modo che i Android TV box controllino periodicamente gli aggiornamenti e, se sono disponibili, li installa automaticamente in modo da non doversi preoccupare di aggiornare manualmente il firmware.

Le caselle Android richiedono spesso un mouse per navigare nell’interfaccia utente, quindi una casella che viene fornita con un mouse wireless, o meglio ancora un mouse e una tastiera, sarà generalmente una scelta intelligente, altrimenti potrebbe essere necessario disporre di ulteriori soldi per acquistare questi articoli separatamente. Guardando al costo dei modelli che avete in mente, bisogna controllare che siano dotati di tutti i dispositivi esterni necessari. Altrimenti, assicuratevi di aggiungere questo nel costo stimato per aiutarti a determinare se una determinata unità si inserisce veramente nel tuo budget.

Infine, si potrebbe desiderare di tenere conto del design quando si prende la decisione di acquisto. Mentre non dovrebbe essere il fattore decisivo, vale la pena ricordare che c’è un certo grado di stile per la progettazione di molte di queste caselle e, considerando che sono più che probabili diventare un pezzo centrale nella vostra area di intrattenimento, potrebbe essere intelligente comprarne uno che ti piace guardare.